Prosciutto Cotto San Giovanni


Nel 1994, Capitelli crea un nuovo prodotto, oggi unanimemente riconosciuto come precursore della linea produttiva dei cosiddetti “cotti fuori stampo”. Vi invitiamo a scoprire i motivi che rendono San Giovanni un prodotto unico ed inimitabile.

Il Processo


La materia prima, proveniente dai migliori allevamenti italiani, viene selezionata dal nostro responsabile carni direttamente sulle linee di macellazione, perché solo in presenza di ben precise caratteristiche si riesce a produrre San Giovanni. La coscia viene siringata in vena con un infuso di erbe e spezie, viene massaggiata per diversi giorni ed in fine avvolta in pezze di tela grezza per essere avviata alla cottura che dura per un intero giorno.

La selezione
Massaggio
Legatura a mano
Formatura in pezze di tela grezza
Cottura fuori stampo per 24 ore
Risultato finale

Unicità e bontà assoluta


San Giovanni va servito posizionato a montagnetta, ad una temperatura compresa tra i 2° e i 10°, ma si presta anche ad essere servito tiepido (max 30°) in tutte le possibili modalità.

Il prosciutto cotto San Giovanni entra nella categoria In Punta di Coltello, considerata la più esclusiva della guida SALUMI D’ITALIA 2019 de l’Espresso, l’unico cotto a ottenere il massimo riconoscimento 5 SPILLI. Si può dire miglior cotto d’Italia?