Gustoso, ricco, essenziale, corposo, croccante, morbido … il panino attrae fin da quando si è piccoli, è in grado di accompagnarci sempre e ovunque, dimostrando il suo eclettismo nel seguire i trend di consumo, nell’adattarsi ai differenti gusti, nell’esaltare profumi e sapori dei prodotti di farcitura.

Ingredienti

  • Pancetta in 3 cotture Giovanna
  • Fonduta di fontina
  • Insalata marinata all’aceto di ginepro
  • Mandorle tostate

Preparazione

La pancetta Giovanna la abbineremo a una Fontina DOP, una delle poche cose che abbinata a un prodotto cotto diventa eccezionale, a cui daremo una nota vegetale con una foglia di insalata, (così potremo dire che abbiamo mangiato un po’ di verdura) donandogli freschezza e aggiungeremo un po’ di aceto balsamico al ginepro.

La cosa bella è che sentiremo il profumo dell’affumicatura naturale. La ricerca di questo abbinamento serve a dare equilibrio al gusto mentre per giocare sulle consistenze daremo un po’ di  volume (come se fossimo una parrucchiera), anche dentro un panino, perché fa sì che quando noi lo mordiamo incameriamo aria, e riusciamo ad assaporare al meglio tutte le sfaccettature  che ci sono all’interno.

Ci metteremo 2 mandorle tostate, molto tostate, perché vogliamo che riprenda l’affumicatura della pancetta e che dia un po’ di “scrocchiarello” durante l’assaggio.

Spero proprio che vi piaccia!

Daniele Reponi